Il Carattere Stampa E-mail

8

Allegro e brioso per definizione è pienamente descritto nell’appellativo di “re dei boschi”, dove mostra il meglio di sé ispezionando accuratamente il terreno apparentemente senza fatica con un movimento allegro e ritmico della coda che aumenta quando è vicino alla meta.

 

Le doti che lo rendono unico nel suo compito sono un interesse scarsissimo per il selvatico, che gli permette di lavorare senza distrazioni, una facile addestrabilità e uno straordinario olfatto e attitudine alla cerca.
E’ un grande lavoratore, attento e preciso che non si distrae facilmente e resta sempre a vista del conduttore con il quale si instaura una stretta collaborazione durante il lavoro. Ma nel lagotto troviamo più di una semplice predisposizione alla cerca olfattiva che molti cani di altre razze possiedono, lui ha innata la voglia e la capacità di cercare e cavare il tartufo. Lo dimostrano bene i cuccioli che già a due mesi di età se portati nel bosco accanto ad un cane più esperto iniziano subito a darsi da fare come se l’avessero sempre fatto e con molta facilità individueranno e scaveranno il tartufo. E’ fondamentale dunque la spontaneità e la sua capacità di iniziativa nella cerca. Col tempo poi si perfezioneranno i comandi o alcuni dettagli ma un buon lagotto non si fa pregare per iniziare a lavorare.

 

4

Lo vedrete distrarsi in un unico caso: la presenza nei paraggi di pozze d’acqua o fiumi! L’amore per l’acqua è pari all’amore per il tartufo e non mancherà occasione di vederlo tuffare nel primo torrente a disposizione.

 

3

Al di fuori dei boschi è un cane facilmente gestibile e allegro dal temperamento vivace, non ha in genere problemi con persone sconosciute verso le quali al massimo si mostrerà un po’ riservato e diffidente senza però essere aggressivo. E’ un ottimo avvisatore dell’arrivo di estranei nel proprio territorio ma non è un guardiano in senso stretto.
Convive facilmente con altri cani e con animali vari, dolce e attento con i bambini che saranno considerati dei compagni di gioco e trattati con l’attenzione che rivolgerebbero ad un cucciolo.Non è un cane iperattivo ma ha comunque bisogno di sentirsi utile e di fare qualcosa con il compagno umano al quale rivolgerà il suo tipico sguardo interrogativo occhi negli occhi domandando: ”e ora che si fa?”. Sa godersi però molto bene i momenti di calma e tranquillità aspettando la prossima occasione di gioco o lavoro.

 

5

E sempre disposto a seguire il proprietario in qualunque avventura o attività nuova e nella vita quotidiana si mostrerà in tutta la sua affettuosità, talvolta anche eccessiva, con continue richieste di contatto fisico.Ha un carattere mite ma orgoglioso per questo non ama le imposizioni, se maltrattato o reso succube si chiude in sé stesso e sarà difficile recuperare la sua fiducia, preferisce un rapporto di sana collaborazione anche nel quotidiano, ovviamente necessita di una corretta educazione di base che avverrà senza troppe difficoltà.

 

 

 

 

Lagotto Romagnolo

Carattere
Salute
Addestramento
Banner
Banner
Banner