Il lagotto è un cane rustico che generalmente gode di ottima salute, ha una vita media di 15 anni.Le patologie ereditarie che interessano la razza sono la displasia dell’anca, l’epilessia giovanile del lagotto(JE) e Lysosomal Storage Disease (LSD).

Per quanto riguarda la displasia è necessario testare i riproduttori e assicurarsi che non siano portatori di problemi a carico delle articolazioni.

L’epilessia giovanile (JE) è stata studiata approfonditamente da svizzeri e finlandesi per capirne la natura e l’ereditarietà.Si tratta di una sindrome simil-epilettica che include vari sintomi (tremori, atassia, ipermetria, crisi convulsive) che si riscontrano nei cuccioli e che tendono a sparire man mano che il cane cresce ma provocando in casi sporadici la morte dell’animale.L’epilessia giovanile è sovrapponibile alla cosiddetta atrofia cerebellare del lagotto che rappresenterebbe una ulteriore mutazione dello steso gene e una forma dunque più grave della stesa patologia.

Lysosomal Storage Disease (LSD) è una patologia neurodegenerativa (mutazione genetica recessiva) da accumulo del Lagotto Romagnolo. E' stata ndividuata grazie al lavoro dei ricercatori delle Università di Helsinki (Finlandia) e Berna (Svizzera) ed è una patologia con conseguenze molto gravi per i cani affetti (omozigoti per il gene patologico). Attraverso il test genetico è possibile distinguere i cani sani (FREE o NORMAL), dai portatori (CARRIER) e dagli affetti (AFFECTED).

Merita di essere menzionata anche l’alopecia stagionale del lagotto, una perdita di pelo che si riscontra nelle femmine durante il periodo invernale localizzata sui fianchi. Non è invalidante e il pelo ricresce alla successiva primavera. Gli studi sono scarsi ma si pensa sia legata al fotoperiodo e a conseguenti cambiamenti ormonali nella cagna.

Particolare attenzione va posta alla pulizia delle orecchie che in questa razza hanno una particolarità: il condotto uditivo presenta peli a crescita continua che vanno regolarmente rimossi per evitare fastidiose otiti e garantire la salute del cane. La rimozione dei peli è una manualità non fastidiosa per il cane che deve però essere abituato gradualmente.